L’inconnu

Eleganti e soffici piume. Maculate, fiammate rosse, a pois, chissà quale pennuto del giardino dell’Eden indossa un vaporoso abito nero a pois bianco, talvolta anche giallo. Foglie sfrangiate come veli al vento, morbide al tocco, imbottiture pregiate di infiniti verdi. … Continued

Tocco te conosco me

pubblicato in: Fratellino e sorellina | 0

“Norma scarabocchia Nadia”. E lo fa con un bel pennello tondo, gonfio di setole, lunghe, morbide, solleticanti. Di quel solletico così delicato che è un piacere stare lì a pancia nuda, semi sdraiata sulla sedia da scrivania nello studio. Il … Continued

Casa case. Di case e non luoghi

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Nessuna parola è più evocativa di C A S A. Casa nell’immaginario collettivo è quella lì con il tetto a triangolo e il corpo rettangolare o quadrato. Anche nella lingua italiana dei segni. Nulla di più semplice, immediato, scontato. Un’immagine … Continued

Tremate, tremate! Le bambine son tornate…

pubblicato in: Libri disobbedienti | 0

La Dark side dell’eterno femminino? Che i bambini e le bambine in tempi moderni non siano più fanciulli e fanciulle sprovvedute facili prede, bocconcini prelibati e terrorizzabili, ne sa qualcosa lo Yark. Una volta i bambini erano teneri e puri … Continued