A mille ce n'è

A mille ce n’è… Le fiabe fra leggenda e letteratura

Written by LibriCalzelunghe

Dopo un po’ di tempo, torniamo online nella forma che ci è più congeniale: con una raccolta di saggi brevi che intrecciano riflessioni e prospettive diverse intorno a uno dei temi d’elezione della letteratura per l’infanzia, la fiaba.

La fiaba è un genere antico, diffuso in diverse culture, ponte tra oralità e scrittura. Ma è anche grande protagonista dell’editoria per ragazzi, e grande protagonista delle traduzioni da un mezzo all’altro (cinema, balletto, opera, fumetto…).

Negli articoli seguenti, affidati alle voci della redazione di Libri Calzelunghe e alcuni autori ospiti, affronteremo diverse sfaccettature della fiaba partendo ognuno da un racconto o punto di vista specifico: senza la pretesa di esaurire le fiabe o le sfaccettature, ma con la sicurezza di illuminare qualcosa che comunque ci riguarda.

Non per nostro merito, ma perché le fiabe sono fatte così: parlano, da sempre, di categorie universali, di protagonisti e di problemi eterni. E quindi parlano di noi.

Ancora una volta, vi invitiamo a condividere gli articoli tramite i link, o tramite la pagina Facebook Libri Calzelunghe, sulla quale è possibile lasciare commenti e aprire nuove discussioni sul tema.

Il sommario di questo numero:

prima parte (online dal 12 gennaio 2021)

Hänsel, Gretel e il coraggio dell’angoscia di Angela Catrani

La voce e il corpo della Sirena: archelogia di una fiaba di Erika Maderna

Del sonno della bella addormentata di Beniamino Sidoti

Alla luce delle fiabe oscure: l’importanza di essere spaventati di Manlio Castagna

Fiabe: ponti d’incontro di Francesca Mariucci

Fiabe e sogni: il Serpente verde e la bella Lilia di Elena Iodice

E il numero continua…

Immagine di copertina:
illustrazione di Fabian Negrin da L’alfabetiere delle fiabe, Giunti Editore, 2020

sull'autore

LibriCalzelunghe