Casa case. Di case e non luoghi

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Nessuna parola è più evocativa di C A S A. Casa nell’immaginario collettivo è quella lì con il tetto a triangolo e il corpo rettangolare o quadrato. Anche nella lingua italiana dei segni. Nulla di più semplice, immediato, scontato. Un’immagine … Continued

Le parole inventate: il gioco, l’inatteso e lo stupore

Ogni volta che ho pensato a come iniziare questo articolo, davanti ai miei occhi appariva puntualmente un fotogramma di un celebre film realizzato da Fellini nel 1963, Otto e 1/2. La scena è quella in cui una donna trascrive su … Continued

Le Wunderkammern di Brian Selznick, tra memoria e costruzione di sé

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Com’è noto, il fenomeno delle Wunderkammern nacque nel 1500, come eredità dello studiolo umanistico, primo esempio di ambiente architettonico destinato alla collezione, antenato delle istituzioni museali. Gli studioli erano piccoli ambienti appartati in cui i Signori raccoglievano gli oggetti significativi … Continued

L’alfabeto: che vertigine!

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Entrai in classe, piccolina, sei anni ancora da compiere, un timore che si manifestava tramite un certo nervosismo. Entrai in classe e le pareti erano ricoperte di lettere: ANGELA era scritto proprio davanti a me. Riconoscere il mio nome mi … Continued

Le liste del naturalista: albi illustrati come taccuini per conoscere e riconoscere

pubblicato in: La vertigine della lista | 1

Come fissare nella mente, per sempre, l’impressione di una natura folgorante e così diversa da quella che Charles Darwin aveva vissuto e studiato nelle campagne inglesi? Come non tralasciare nemmeno un petalo, una piuma, una sfumatura di quella ricchezza osservata … Continued

Liste narranti

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Quando ero bambina avevo una scatola, che chiamavo la scatola dei tesori, nella quale c’erano gli oggetti che avevo raccolto e che mi piacevano: pupazzetti, bottoni, sassi, adesivi gommosi, nastri… Per me avevano un valore e un significato. Catalogare l’immaginario … Continued

Fare esperienza della realtà attraverso i libri-catalogo

Intorno ai 6-7 mesi di vita i bambini cominciano a tenersi dritti su con la schiena e a stare seduti senza precipitare con la testa in avanti o di lato. Riescono a farlo contando unicamente sulle loro forze e non … Continued

Collezionare emblemi

Una modesta “lezione” sull’esperienza di lettura durante l’infanzia È un peccato che la “collezione” non figuri accanto alla leggerezza, alla rapidità, all’esattezza, alla visibilità e alla molteplicità nella lista dei valori da salvare per la letteratura del nuovo millennio, elencati … Continued

La scatola delle infinite possibilità

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

Una copertina color marrone grezzo, tipico dei classici scatoloni da imballaggio, come anche il peso netto indicato in basso. Sopra c’è un coniglio stilizzato accanto a un rettangolo alto e stretto. Tutto suggerisce l’idea di una scatola. Eppure… Non è … Continued

Di bestiari immaginari, sauropollidi ed esseri straordinari

pubblicato in: La vertigine della lista | 0

“Chiunque abbia potuto osservare un vero elefante, sa per certo che razza di creatura sia, e nessuno potrà obiettargli a riguardo” (Comenio) Questo è certo: vedere qualcosa è più efficace di quanto lo sia sentirne parlare, anche nel dettaglio. Per … Continued